Crea sito

Anche il WWF sceglie il calcio per la sua campagna non convenzionale

 

In Brasile, ogni 4 minuti, viene disboscata un’area grande come un campo di calcio. Detta così può anche sembrare una cosa spaventosa, ma se riusciamo a vederlo con i nostri occhi, la “faccenda” diventa molto più seria. E’ questo ciò che avranno pensato gli uomini del WWF che, per mostrare al mondo ciò che avviene in territorio brasiliano, hanno scelto una partita di calcio come palcoscenico della loro iniziativa. Il calcio per due ovvie ragioni: la prima, perchè sport ad alto impatto mediatico, soprattutto in Brasile, soprattutto quando gioca il Brasile; la seconda, perchè proprio l’area che viene disboscata ogni 4 minuti è grande come un campo di calcio. E allora quale miglior modo di diffondere la notizia se non attraverso un’azione di marketing non convenzionale legato al mondo del futbol?

Così, a partire dal 4′ minuto del secondo tempo della partita tra Brasile e Danimarca femminile, le persone sedute sul divano a vedere la partita hanno visto il campo trasformarsi, secondo dopo secondo, fino al trascorrere dei 4 minuti in un enorme manto “marrone”. Un gesto simbolico che si è concluso con un banner pubblicitario che informava il pubblico sul motivo di questa iniziativa.

Un gesto sicuramente “ad effetto”, che, forse, ci da meglio l’idea di ciò che sta accadendo nel paese verdeoro e colpisce molto di più rispetto alle classiche campagne di denuncia fatte secondo i vecchi schemi della comunicazione. Voi che ne pensate?

Ti è piaciuto l'articolo, condividilo con i tuoi amici

Use Facebook to Comment on this Post

Tags: , , , , , ,

Author:thesocialsoccer

Nato a Terni il 30/04/1982. Laureato in Economia e Master in marketing e comunicazione. Tifoso milanista, appassionato di calcio e di new media.

No comments yet.

Leave a Reply

*

Powered by AlterVista