Crea sito

Carling Black Label Cup: l’unconventional arriva in Sud Africa

 

L’Italia si sa, è un Paese di allenatori. Già mi immagino questa sera quanti di voi, compreso me, starà davanti alla TV, birra in mano, a dire la sua sulla formazione, a spostare le pedine in campo, a criticare le scelte del vero ct, a risolvere Italia – Germania con un sol schiocco di dita. Siamo tutti bravi dal divano! Ma non siamo soli…non sono solo gli italiani a possedere questa “abile” propensione nel fare il mister. Carling, noto marchio produttore di birra, ha scoperto che anche nel lontano Sud Africa, i tifosi hanno questa passione, vogliono fare gli allenatori dal divano, con una bella birra. E allora, per pruomovere il consumo della propria bevanda, ha deciso di organizzare una partita, la Carling Black Label Cup, in cui le due squadre più famose del Paese, Kaiser Chiefs e Orlando Pirates, si sfidano per l’ambito trofeo. Cosa c’è di strano? Fin qui tutto normale…un pò come il nostro Trofeo Birra Moretti. La novità sta proprio nel fatto che i tifosi diventano allenatori. Come? Attraverso un sistema di voti i fan possono scegliere la formazione, i giocatori ed il ruolo, fino a poter decidere le sostituzioni. Naturalmente per votare c’è bisogno di un codice che si trova sotto il tappo delle birre. Da notare che in un Paese (ma anche un continente) dove i cellulari sono molto diffusi, ma gli smartphone no, è stato sviluppato un sistema che permettesse di fare tutto via SMS.
Il risultato? 10,5 milioni di voti, 85 mila persone sugli spalti una crescita su Facebook del 450% …e un sacco di tifosi ubriachi…

L’edizione dello scorso anno è stato un successone. Quest’anno si giocherà il 28 luglio…

Ti è piaciuto l'articolo, condividilo con i tuoi amici

Use Facebook to Comment on this Post

Tags: , , , , ,

Author:thesocialsoccer

Nato a Terni il 30/04/1982. Laureato in Economia e Master in marketing e comunicazione. Tifoso milanista, appassionato di calcio e di new media.

No comments yet.

Leave a Reply

*

Powered by AlterVista