Crea sito

Ora sono tutti “social”: in principio fu lo Ebbsfleet United

 

Oggi i social media rappresentano tutto. Sono diventati quello che un tempo era la televisione: un contenitore di tante notizie, un flusso continuo generalizzato. Non sembrerà strano quindi che anche lo sport, e il calcio in primis, si sia lasciato affascinare dallo sterminato mondo di internet e dei social network. Di questo abbiamo parlato e parleremo in questo blog, vedremo appunto come il mondo del “dio pallone”, dalle squadre ai brand più prestigiosi, utilizzano sempre più queste piattaforme.

Ma vi siete mai chiesti chi ha avuto per primo l’idea di sperimentare questo nuovo mondo? Barcellona, Real, Milan, Juventus, Manchester? Siete molto molto lontani. I pionieri in questo campo furono gli inglesi dell’Ebbsfleet United, che, attraverso il progetto MyFootballClub, hanno dato la possibilità a ben 53mila utenti della rete di acquistare il club, versando la modica cifra di 35 sterline a testa. Tutto ciò succedeva nel “lontano” 2008, anno del boom di Facebook in Italia. Il team è il primo vero esempio di squadra gestita interamente da una community internet, che prende le decisioni a livello gestionale, finanziario e anche di calciomercato. Un’intera comunità che gestisce il proprio club. L’unico parte rimasta tradizionale è l’allenatore Liam Daish, che fortunatamente sceglie la squadra da mandare in campo, oltre a tutto il suo staff. Nonostante così innovativi da un punto di vista social, l’Ebbsfleet United milita nella Football Conference – Blue Square Premiership, ossia la quinta divisione inglese. Però che dire, proprio una squadra SUPER SOCIAL!!!! Date un’occhiata al loro sito….

Ti è piaciuto l'articolo, condividilo con i tuoi amici

Use Facebook to Comment on this Post

Tags: , , , ,

Author:thesocialsoccer

Nato a Terni il 30/04/1982. Laureato in Economia e Master in marketing e comunicazione. Tifoso milanista, appassionato di calcio e di new media.

No comments yet.

Leave a Reply

*

Powered by AlterVista